Skip to content

10 best practice per rendere il tuo gestionale più sicuro

Abbiamo chiesto al nostro esperto in sicurezza informatica quali sono le “best practice” da mettere in atto quando si sta utilizzando un gestionale nella propria azienda.

Lui, ci hai elencato 10 best practice per mettere in sicurezza il gestionale aziendale, e noi ve le riportiamo qui di seguito:

  1. Criptare i dati
    La crittografia è essenziale per proteggere i dati sensibili e per aiutare a prevenire la perdita dei dati dovuta a furto o danneggiamento del sistema. Tutti i dati e i file di sistema archiviati, ogni elemento sensibile dev’essere criptato.
  2. Effettuare un doppio check sui requisiti di conformità
    Controlla i requisiti di privacy richiesti dal tuo tipo di business e assicurati di essere conforme alle normative vigenti in materia di protezione dei dati e di privacy degli utenti (GDPR).
  3. Effettuare auditing e penetration test
    Sia che ti affidi ad un provider esterno sia al tuo staff interno, è cruciale effettuare il penetration test per identificare eventuali vulnerabilità nella sicurezza dei sistemi informatici. Inoltre, è consigliabile eseguire regolarmente auditing dei file per verificare il livello di sicurezza presente, per monitorare, identificare e bloccare possibili flussi di dati in entrata/uscita dalla rete.
  4. Implementare una politica sui media rimovibili
    Riduci l’utilizzo di chiavette USB, hard disk esterni, DVD esterni o comunque media riscrivibili. Questi dispositivi facilitano le violazioni della sicurezza entrando o uscendo dal network.
  5. Mettere al sicuro i siti web dai malware
    Per proteggere i siti da possibili malware puoi utilizzare il certificato SSL, scansionare il sito quotidianamente per identificare eventuali virus ed impostare il flag di sicurezza in tutte le sessioni cookie.
  6. Usare un filtro spam sul mail server
    È molto utile anche installare un filtro per bloccare la spam sui mail server, in modo da rimuovere le comunicazioni indesiderate dalle caselle di posta degli utenti. Inoltre, puoi insegnare agli utenti ad identificare la posta indesiderata, anche se proveniente da fonti ritenute affidabili.
  7. Limitare gli accessi ai dati sensibili
    Sviluppa una politica aziendale che permetta di effettuare l’accesso ai dati sensibili solamente al personale autorizzato. Secondo gli studi infatti, il 53% delle più gravi minacce in termini di sicurezza derivano da accessi non autorizzati. Un modo per garantire il controllo degli accessi, ad esempio, è l’uso dell’autenticazione a più fattori.
  8. Usare hardware e software dedicati alla sicurezza di rete
    Diversi tool possono essere utilizzati per garantire la sicurezza della rete, come firewall, gateway antivirus, strumenti per rilevare le intrusioni, monitoraggio contro gli attacchi DDoS, scansione delle porte, in modo da identificare possibili tentativi di violazione della sicurezza.
  9. Mantenere le patch di sicurezza
    Alcuni programmi antivirus sembrano aggiornarsi su base giornaliera. Assicurati però che il tuo sistema di sicurezza rimanga sempre aggiornato con le ultime patch rilasciate. Se preferisci disabilitare l’aggiornamento automatico, ricorda di impostare un monitoraggio regolare per il sistema.
  10. Istruire i collaboratori
    La consapevolezza dei collaboratori è essenziale. Un collaboratore ben informato e consapevole dei rischi legati alla sicurezza si comporta in modo più responsabile, correndo rischi minori con i dati aziendali, comprese le email.

Ti sono tornati utili questi suggerimenti?
Se sì, fai in modo che anche gli altri vengano a conoscenza di queste best practice per proteggere la sicurezza dei loro gestionali.
Condivi l’articolo!

Condividi post
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Articoli popolari

TalkS on Tour 2019: scopri le potenzialità del Digitale

Formatori ed esperti del mondo TeamSystem spiegano, con casi concreti, i benefici del digitale per la tua attività. Si parlerà di cloud, mobile, privacy, sicurezza digital collaboration, digital finance, impresa 4.0 e corrispettivi telematici.